I Figli - Pizzocalabro_it

Vai ai contenuti

Menu principale:

Re Gioacchino Napoleone
I FIGLI


Achille Murat (Parigi, il 21 gennaio 1801 - Tallahasse in Florida, il 12 aprile 1847)

Nel 1822, Achille lasciò l’Austria dove era trattenuta la sua famiglia, per gli Stati Uniti. Visse tra la Florida e la Nuova Orleans.Cittadino statunitese nel 1825, ebbe un’attivittà molto importante. Proprietario d’una plantazione nel contato di Thallahasse che battezzò Lipona Plantation (anagrame di Napoli), avvocato, maestro delle poste, sindaco di Tallahasse e tenente colonello durante le guerre Seminole.
Nel 1826 sposa Catherine Bird-Willis (1806-1867) bis nipotina di Georges Washington.
Sensibile ai senni di libertà che si manifestono in Europa, tento, senza successo di partecipare ai sollievi spagnoli e belgi. Diventò amico del filosofo Emerson. Appassionato dal suo paese di adozione, pubblicò 3 libri di riflessioni sugli Stati Uniti.
Mostra dei Principi di Goveno Repubblicano com’è stato perfezionato in America.
Schizzo morale e politica degli Stati Uniti d’America del Nord.
Muore senza discendenza nel 1847 a Tallahasse dove è inumato.


Laetitia Murat (Paris, il 26 aprile 1802 - Bologna, il 22 marzo 1859)

Sposò il marchese Guido Pepoli, conte di Castiglione (1789-1852). Ebbero quattro figli.
















Lucien Murat
Luciano Murat (Milano, il 16 maggio 1803 _ Parigi, il 10 aprile 1878)

Visse negli Stati Uniti dal 1825 al 1848. Sposò Caroline Fraser (1810-1879) che dirigeva una pensione per ragazze a Bordentown nel New Jersey.
All’avvento della seconda Repubblica, sotto la presidenza del suo cugino Luigi-Napoleone Bonaparte, torna in Francia dove si installa definitivamente. Eletto diputato del Lot e della Senna, fu nominato ministro plenipotenziario a Torino, poi senatore all’Impero. Seguì con attenzione i movimenti che hanno portato all’unità italiana.
Grande Maestro della loggia massonica di Francia dal 1852 al 1861, è all’origine dell’istallazione del Grande Oriente nello stabile del 16 rue Cadet a Parigi.









Luisa Murat (Parigi, il 22 marzo 1805 - Ravenna, il 1o dicembre 1889)

Sposa il conte Rasponi (1787-1876). Hanno avuto sei figli.
Ha scritto le sue memorie « Ricordi d’infanzia d’una figlia di Gioacchino Murat » che sono state pubblicate nel 1929 dal suo nipotino il conte Spaletti-Trivelli.












Torna ai contenuti | Torna al menu